Bisogno di aiuto?
1. In caso di smarrimento o malfunzionamento delle credenziali fare clic QUI
2. Per effettuare una richiesta di raccolta fai riferimento al manuale scaricabile a questo LINK
3. Per aggiungere un ulteriore sede operativa fai riferimento al manuale scaricabile a questo LINK
4. Per modificare i dati anagrafici (ad esclusione della Partita IVA) fai riferimento al manuale scaricabile a questo LINK
5. Per modificare la Partita IVA scrivere al seguente indirizzo mail: supporto@ecopneus.it
6. Per reclami relativi al servizio di raccolta scrivere al seguente indirizzo mail: reclami@ecopneus.it

In evidenza
Nei passati anni, Ecopneus ha raccolto una quantità di PFU oltre il target di legge pari a (in tonnellate):

2011 2012 2013 2014 2015 2016
+6.015 +12.462 +19.982 +32.864 +18.371 +15.000 (stima)


Nel pieno rispetto degli obblighi assegnati dal Decreto Ministeriale 82/2011 che regolamenta la gestione dei PFU, Ecopneus è limitata nella raccolta dalle proprie disponibilità economiche che sono strettamente legate ai contributi ricevuti a seguito delle vendite regolari di pneumatici; di fronte alle elevate quantità di PFU che si formano presso i “gommisti” e per evitare una fermata totale dei ritiri di PFU nelle ultime settimane dell’anno, Ecopneus è così costretta a dosare la raccolta, distribuendone le quantità in quote mensili sul territorio nazionale, purtroppo non soddisfacendo la totalità delle richieste pervenute e non garantendo la raccolta in un tempo prestabilito.

TALI RICHIESTE VENGONO PREVALENTEMENTE EVASE IN ORDINE CRONOLOGICO DI EMISSIONE.

Questa situazione di sofferenza che, ci teniamo a sottolineare, è provocata da coloro che effettuano vendite irregolari di pneumatici nel mercato del ricambio, potrà essere eliminata solo riportando nella regolarità tutti i quantitativi venduti. Accanto ad azioni di sensibilizzazione dell’Autorità competente in materia (Ministero dell’Ambiente) e delle varie Istituzioni, Ecopneus rivolge una forte richiesta di attenzione a tutti i protagonisti delle vendite di pneumatici e ai consumatori per contribuire alla risoluzione di questo noto problema.

Iscriviti ora